Zum Hauptinhalt springen

Emily

Ho scelto di fare il servizio civile perché quando mi sono arrivata a Bolzano la situazione della città mi ha colpito molto da subito e stimolato a capire meglio le difficoltà dei profughi di passaggio. A Ottobre 2017 ho iniziato il mio servizio civile a Casa Aaron, una struttura per richiedenti protezione internazionale a Bolzano. La struttura è composta di 130 utenti che sono arrivati in Italia come persone singole. Il mio compito a Casa Aaron riguardava la ricerca lavoro, aiutando gli ospiti a creare un curriculum, cercare lavoro online e prepararli per un eventuale colloquio di lavoro. Dopo otto mesi ho cambiato servizio e ho iniziato a Casa Sara, sempre una struttura di accoglienza ma per famiglie quasi appena arrivate sul territorio. La struttura è stata aperta poco tempo prima, quindi ho aiutato a creare diversi progetti e seguire le famiglie nei primi passaggi nella loro vita in Italia.

Inoltre, ho scelto di dedicare una parte del mio servizio civile presso l’ufficio di ricerca alloggio, in modo da approfondire la mia conoscenza dei servizi sul territorio per richiedenti asilo usciti dalle strutture d’accoglienza. Questa esperienza mi è piaciuto tanto, perché ho avuto l’opportunità di accompagnare le persone nei loro processi di integrazione sul territorio.

Quest’anno facendo il servizio civile ho imperato veramente tanto, mi sento molto fortunata di aver conosciuto tante persone da diversi paesi del mondo e imperare di più delle loro culture. È stato anche molto bello conoscere altri giovani che hanno fatto il servizio civile, qualche che sono diventati cari amici





Teilen Sie diesen Beitrag mit Ihren Freunden