visualizzare il contenuto principale

#stillhuman

I‘m only human after all, don’t put your blame on me.

Sabato mattina a Bolzano. Innumerevoli persone attraversano le strette vie del centro. Il bel tempo ha attirato ogni tipo di persone. Turisti con zaini da trekking, qualcuno passeggia col suo cane, persone con borse della spesa, altri si godono un bel caffé, giovani e vecchi, gente del posto e stranieri ... siamo nel bel mezzo di questa folla colorata. Oggi è youngCaritasinEurope-Day. Vogliamo usare questo giorno per mostrare come le persone sono diverse ovunque nel mondo e in Europa.

La rete youngCaritas in Europa ha pianificato una campagna su Facebook, con il motto #stillhuman, con la quale le persone pubblicano una foto di se stessi con una caratteristica specifica che li rende speciali. L'idea è pronta, ora tocca alla realizzazione. Armati di matite, carta, cartelli pronti e macchina fotografica, partiamo. Non può essere così difficile, giusto?

Abbiamo sottovalutato le persone - ci mandano via prima ancora che iniziamo a parlare:” sono occupato, non ho tempo, non ho soldi ...” una breve pausa di consultazione. Abbiamo bisogno di una tattica diversa per parlare alle persone. Di fronte all'università incontriamo due studenti che bevono caffè ci sediamo con loro e iniziamo a parlare – il risultato due foto. L'inizio è fatto. Ora è più facile attirare le persone. Attiriamo un cucciolo, giochiamo con lui e il proprietario scatta una foto con noi. Al momento il proprietario di un bar non ha clienti, quindi parliamo con lui per un po’. Due escursionisti dalla Germania si siedono vicino a noi, vogliono correre a Verona. Altri ci parlano dei loro piani per il fine settimana. Ognuno ha la propria storia e così pian piano otteniamo le nostre foto.

A mezzogiorno ci rivediamo tutti, ogni piccolo gruppo ha le sue esperienze da raccontare. Siamo tutti d'accordo: non è facile chiedere agli estranei di fare una foto. Molti ti mandano via prima di sapere di cosa si tratta. Ma una volta che inizi a parlare con le persone, diventa chiaro che l'idea dell'Europa è importante per tutti. Non importa quanto siamo diversi, non importa da quale paese veniamo, qual è il nostro cibo preferito o quale sport ci piace: siamo tutti persone con desideri e preoccupazioni, con gli stessi diritti e doveri.

Dopo una giornata impegnante e con la melodia di Rag'n'Bone Man, torniamo a casa per le nostre strade.

I‘m only human after all, don’t put your blame on me.

youngCaritasinEurope Day


Condividi con i tuoi amici